L’evoluzione giurisprudenziale alla luce dell’aumento esponenziale delle riproduzioni video registrate – Valore probatorio in giudizio

Uno sguardo all’aumento esponenziale delle circostanze in cui vengono prodotte in giudizio immagini e/o riproduzioni video, trova la propria ragione nell’incremento direttamente proporzionale in cui vengono installati sistemi di videosorveglianza presso esercizi privati ovvero sulla pubblica via;   tali presupposi consigliano una riflessione   in ordine agli orientamenti giurisprudenziali che si stanno attestando  rispetto al relativo valore

Superbonus 110% – L’inadempimento dell’impresa e la garanzia assicurativa – Perdita dell’agevolazione fiscale e risarcimento danni.

Nel passare in rassegna la recente giurisprudenza, formatasi rispetto ai benefici previsti dal cd. superbonus 110%, appare interessante la pronuncia allegata (cfr. Trib.  Frosinone sent. n. 1080 del 2 novembre2023), emessa all’esito di una controversia tra proprietario di un edificio unifamiliare e ditta esecutrice delle opere, per le quali avrebbe potuto accedere alle agevolazioni previste

Valore delle registrazioni telefoniche rilasciate dalla centrale operativa, in caso di intervento del 118, e della scheda di intervento redatta – Tribunale di Napoli

La pronuncia compiegata, emessa all’esito di un giudizio innanzi al Tribunale di Napoli, appare interessante in ragione di una ratio decidendi che portava alla reiezione della domanda attorea per una contraddittorietà delle emergenze istruttorie rispetto alle registrazioni della centrale operativa del 118 e della scheda di intervento. Al fine di comprendere esaustivamente l’iter interpretativo, tracciato

Inoperatività della garanzia assicurativa a seguito di furto di un’imbarcazione in un’area cortilizia – Riparto dell’onere probatorio tra assicurato ed assicuratore

L’interessante sentenza, emessa all’esito di un giudizio teso alla corresponsione di un indennizzo assicurativo, richiesto in ragione del furto di un’imbarcazione custodita nell’area cortilizia di un parco, rappresenta un interessante precedente giurisprudenziale nell’ambito del circondario del Tribunale adito in tema di riparto dell’onere della prova circa i presupposti di operatività della garanzia assicurativa. Nella fattispecie,

Superbonus – Chiarimenti in ordine alle modalità di restituzione dei contributi non spettanti – Adempimento spontaneo e coattivo – Responsabilità del tecnico assicurato

Nel rappresentare la portata applicativa della L. n. 77 del 17 luglio 2020 e s.m.i.  ed i prevedibili contenziosi conseguiti, al cospetto di un’ampia casistica di fattispecie che vedono, sovente, il mancato rispetto di direttive e normative, appare non trascurabile un succinto richiamo all’ipotesi della restituzione dei contributi non spettanti, mediante adempimento spontaneo e coattivo.

Sequestro dei crediti da Superbonus indebitamente ottenuti ed in caso di acquisto dei crediti in buona fede da parte della Banca – obblighi assicurativi per il tecnico

All’esito delle sempre più frequenti ipotesi di contribuenti che, ex lege n. 77 del 17 luglio 2020, hanno avuto accesso indebitamente alle detrazioni d’imposta, si stanno ripetendo statuizioni che tracciano i confini interpretativi rispetto alle problematiche determinate dalla necessità di rimborsare quanto indebitamente ricevuto al fine di scongiurare un danno erariale ossia un ammanco nel